A Roma arriva il Global Junior Challenge, l’innovazione al servizio dell’inclusione sociale

Sono 109 i progetti per l’innovazione sociale già realizzati, operativi e funzionanti che arrivano a Roma da 32 paesi del mondo per l’evento conclusivo della V edizione del concorso internazionale Global Junior Challenge.

Oltre il 40 per cento dei progetti sono collaborazioni transnazionali, che coinvolgono fino a 100 scuole in Paesi diversi e, nell’80 per cento dei casi, hanno per protagonista la scuola attraverso collaborazione trasversali con università, enti di ricerca o associazioni non profit. In finale anche 40 scuole italiane.

Il programma di iniziative, dal 7 al 9 ottobre, inizia con la prima conferenza internazionale sull’innovazione sociale “Social Innovation for a Better World in Our Time”, organizzata nella storica scuola romana I.T.I.S. Galilei. Introdotta dal professor De Mauro, della Fondazione Mondo Digitale, la conferenza pone a confronto idee ed esperienze di 30 esperti internazionali per costruire un’alleanza globale tra innovatori sociali (informazioni e programma su www.gjc.it e www.socialinnovationconference.org ).

L’8 ottobre, a piazza Vittorio, serata musicale dedicata all’incontro tra generazioni e culture. Il 9 ottobre, in Campidoglio, si tiene la cerimonia di consegna di due riconoscimenti particolari, il Premio speciale del Presidente della Repubblica, per i progetti più innovativi realizzati dalle scuole italiane e lo Small Fund Award, un piccolo finanziamento per i progetti provenienti dalle aree povere del mondo.
Nel pomeriggio i vincitori sono ricevuti dal Presidente della Repubblica al Quirinale.

Informazioni su www.mondodigitale.org

Al via il Global junior challenge 2009, concorso promosso dal Comune di Roma


Aperte le iscrizioni alla quinta edizione del concorso internazionale “Global Junior Challenge” (GJC), indetto ogni due anni dalla Fondazione Mondo Digitale per combattere il “digital divide” (divario digitale e ‘analfabetismo’ informatico). Il concorso premia l’uso innovativo delle tecnologie nel campo della formazione, della solidarietà e della cooperazione interculturale.

Il Global Junior Challenge, promosso dal Comune di Roma, è ideato e organizzato dalla Fondazione Mondo Digitale per promuovere una società della conoscenza inclusiva. È un’occasione unica per riflettere sull’importanza delle sfide poste dall’educazione per il 21° secolo e sul ruolo delle tecnologie per l’integrazione sociale, lo sviluppo e l’abbattimento della povertà nel mondo. Tra le novità dell’edizione 2009, in occasione dell’Anno europeo della creatività e dell’innovazione, una nuova categoria speciale “Creatività e innovazione sociale” e un convegno internazionale con i più importanti centri di ricerca-azione sull’innovazione sociale.

GJC è aperto a scuole e università, istituzioni pubbliche e private, cooperative e associazioni culturali, imprese, privati cittadini. Sono ammessi a partecipare i progetti in corso d’opera al 31 dicembre 2008, rivolti ai giovani fino a 29 anni, incentrati sull’impiego di hi-tech informatico e telematico a fini educativi e formativi.

I progetti partecipano al concorso divisi in quattro categorie, secondo l’età dei destinatari – fino a 10 anni, fino a 15 anni, fino a 18 anni e fino a 29 anni – e in due categorie speciali: la prima, come nelle precedenti edizioni, riguarda l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro; la seconda (novità di quest’anno) è dedicata alle idee che promuovono la creatività e l’innovazione sociale. La scadenza per la registrazione dei progetti è il 30 luglio 2009.

Per presentare un progetto, basta inserire i dati nel ‘form’ on line su www.gjc.it, oppure spedire il modulo compilato per posta (Fondazione Mondo Digitale, via Umbria 7, 00187 Roma), via fax (06- 42000442) o per e-mail (info@gjc.it).

Una giuria internazionale selezionerà i progetti finalisti e proclamerà i vincitori. In occasione dell’evento finale, il 7-8 ottobre 2009 a Roma, sarà allestito uno spazio espositivo con i progetti finalisti, animato da workshop e convegni. La premiazione avverrà il 9 ottobre 2009.

Nelle quattro precedenti edizioni i giurati hanno valutato più di 2.000 progetti, realizzati in ogni parte del mondo. Oltre 24 mila i partecipanti ai meeting conclusivi, oltre 70 i paesi di provenienza.