Foto Italico: inugurato il nuovo stadio

Interno Foro Italico

Interno Foro Italico

In questi giorni Roma è la capitale dello sport e precisamente del tennis: ospita i Campionati internazionali di tennis.
Accanto allo svolgersi di questa kermesse sportiva, si inaugura il nuovo Stadio Centrale del Foro Italico, alla cui cerimonia hanno partecipato anche due grandi nomi del tennis mondiale, stiamo parlando di Roger Federer e Rafa Nadal.

La grande struttura che sorge in sostituzione della vecchia ha una capacità pari a 10.500 spettatori. Inizialmente è stato adattato per poter ospitare i Mondiali di Nuoto (in particolare le gare di nuoto sincronizzato), successivamente le operazioni di lavorazione l’hanno adattato alla sua funzione attuale.

Foto by cblog.thule-italia.org

Al via i mondiali di nuoto. Alemanno: gli impianti resteranno alla città

Al via oggi con le prime gare di tuffi i Mondiali di nuoto, XIII edizione, fino al 2 agosto a Roma. Domani, sabato 18, l’inaugurazione ufficiale allo Stadio dei Marmi. Aperto il villaggio dei Mondiali al Foro Italico: circa 17 mila metri quadri sui quali ogni sera, dopo le gare, si tengono spettacoli musicali, sfide in acqua, incontri. E’ di Claudio Baglioni “Un solo mondo”, l’inno ufficiale dell’evento.

Qualche dato su Roma 2009: 5 discipline (nuoto, nuoto sincronizzato, nuoto in acque libere, pallanuoto e tuffi), 17 giorni di gare, 200 nazioni partecipanti, 2.800 atleti, 1.500 giornalisti per informare sull’evento. Roma ha già ospitato i mondiali di nuoto nel 1994 (settima edizione) ma quest’anno – ha sottolineato il presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli – le dimensioni sono di gran lunga superiori: nel’ 94, ad esempio c’ era una piscina prefabbricata temporanea per la pallanuoto femminile; oggi ci sono due piscine per la pallanuoto e i tuffi all’interno dei due centrali del tennis.

Il calendario generale delle gare: tuffi e nuoto sincronizzato dal 17 al 25 luglio; nuoto di fondo dal 19 al 25; la pallanuoto per tutto il periodo, con le finali in notturna; il nuoto dal 26 luglio al 2 agosto.

Nei giorni scorsi sono stati inaugurati i “poli natatori” realizzati dal Comune per gli allenamenti degli atleti. Ecco le caratteristiche salienti dei tre centri:

Lungomare Duilio (Ostia): è l’impianto maggiore, destinato all’allenamento delle nazionali partecipanti alle gare di fondo in mare. Mille metri quadri al coperto, piscina olimpica con due tribune (circa mille posti), due vasche “indoor” con palestre, spogliatoi, gradinate. E ancora: foresteria con 79 stanze, bar, mensa, uffici, sala conferenze da 200 posti. Infine, un parcheggio da 500 posti auto. L’intero complesso è accessibile ai disabili. Costato oltre 22 milioni di euro e realizzato in meno di otto mesi da circa cento tra operai e tecnici, è tra i maggiori centri natatori polifunzionali al mondo.

Valco San Paolo (viale Marconi): due aree – a sud ristorante e sala convegni; a est le piscine con spogliatoi, palestre, uffici e bar –. Tre vasche da allenamento, due all’interno (una a otto corsie di 35 metri per 21) e una piscina di ambientamento da 10 per 21 metri. Piscina olimpica all’esterno (50 metri per 25, profondità da 2,10 a 2,3 metri). Palestra di 150 metri quadri di superficie. Tra i punti di forza del complesso, il diffuso impiego di tecnologie bio-climatiche. Investimento: 13 milioni.

Pietralata: piscina coperta per la pallanuoto, vasca di ambientamento, due palestre per il riscaldamento, piscina olimpica esterna con predisposizione per tribuna da 500 posti. Investimento complessivo: oltre 10,5 milioni di euro.

Nel complesso, un patrimonio di opere pubbliche che resterà nel tempo. Dopo i mondiali, ha sottolineato il sindaco Alemanno, ai romani rimarranno 29 nuove piscine tra pubbliche e private. Allo studio convenzioni “per mettere a disposizione questi impianti a prezzi accessibili”.

Tutto sui mondiali su www.roma09.it

In occasione dei mondiali di nuoto l’Atac ha istituito una “Linea del Nuoto” bus navetta che collega Termini e il Foro Italico, con partenze ogni 15 minuti, e ha potenziato le linee 32, 69, 280 e 910. Info in dettaglio sul sito www.atac.roma.it

Inzio concerto Bruce Springsteen: si iniza alle 22.00

bruce-springsteen-silence-is-unpatriotic-2Non più alle 20.30 ma alle 22.00. Il primo dei suoi tre concerti italiani, il 19 luglio allo Stadio Olimpico di Roma, Bruce Springsteen dovrà aspettare le 22.00 prima di salire sul palco e dare inizio a tre ore di show di fronte al ‘pubblico migliore del mondo’, come lui stesso ha definito i fans italiani in una recente intervista a Vanity Fair. Il provvedimento è stato deciso dalle Autorità della Capitale per evitare la contemporaneità fra il concerto di Bruce Springsteen and the E Street Band e le gare della prima giornata dei Mondiali di Nuoto, in programma al Foro Italico, struttura adiacente allo stadio.

Alla Safina, leader mondiale, gli Internazionali di tennis di Roma

Dinara Safina, la numero 1 del tennis mondiale, è la regina di Roma. Ha sconfitto in due set la connazionale russa Svetlana Kuznetsova: 6-3, 6-2 in un’ora e 30 conquistando il titolo degli Internazionali. Una finale che non ha concesso nulla allo spettacolo per ben un’ora e 22 minuti. Poi si è illuminata per 8 minuti, quando Safina ha mancato il match point per chiudere il secondo set 6-1 e la Kuznetsova è sembrata riprendersi. Mentre Safina temeva la maledizione della finale, tre perse, l’ultima una settimana fa a Stoccarda proprio contro la Kuznetsova.

Una pressione che l’ha frenata fino al terzo match point. Poi finalmente la Safina ha chiuso la pratica, si è assicurata il torneo e ha consolidato la sua leadership in classifica. Il prossimo obiettivo è il Roland Garros, a Parigi, come ha più volte ribadito in questi giorni.

Nel primo set Dinara si porta velocemente sul 4-1 con l’avversaria irriconoscibile rispetto alla performance di questi giorni: molto fallosa, quasi deconcentrata, il dritto che sbatte a rete troppo spesso. La Kuznetsova riesce a togliere il servizio a Safina solo quando si porta sul 4-3 approfittando dei tentativi falliti di palle corte di Safina. Break successivo di Safina che chiude il set per 6-3. Nella second frazione la numero uno del mondo vola sul 4-1. Svetlana Kuznetsova per disperazione convoca in panchina la sua coach, che in effetti riesce a scuoterla un po’. Riesce a conquistare il secondo punto annullando il primo match point a Safina, poi si illude per una manciata di minuti maturando una palla break e annullando anche il secondo match point. Al terzo Safina lancia un’occhiata al suo coach che le fa cenno di servire sul rovescio dell’avversaria: suggerimento prezioso. E’ il titolo degli Internazionali di Roma.

Internazionali di tennis a Roma, esce la Jankovic, campionessa uscente

Il Foro Italico ha perduto la sua regina: la russa Svetlana Kuznetsova ha infatti eliminato la campionessa uscente, la serba Jelena Jankovic, ai quarti di finale del torneo Wta di Roma, in corso sui campi in terra rossa della Capitale e dotato di un montepremi complessivo di 1,5 milioni di euro.

La Jankovic, testa di serie numero 3 del tabellone, aveva vinto le due ultime edizioni del torneo. La Kuznetsova, testa di serie numero 7, ha avuto la meglio in due set: 6-1, 7-6 (3) per un’ora e 38 minuti di gioco i parziali del match. In semifinale la Kuznetsova affronterà Victoria Azarenka, che ha battuto l’estone Kaia Kanepi col punteggio di 7-6 (7-5), 6-3 in un’ora e 33 minuti di gioco.

Ha sbagliato tanto anche la russa Dinara Safina, numero 1 del mondo e del tabellone, che, dopo aver rischiato grosso con la cinese Zheng, ha faticato non poco per aver ragione della spagnola Maria Josè Martinez Sanchez, autentica sorpresa del torneo e vincitrice quest’anno a Bogotà. La Safina si è imposta per 4-6 6-3 6-0 ma l’eliminazione le deve essere sembrata a un passo quando, nel secondo set, si è trovata sotto 1-3 e 15-40. Poi la rinascita, con la russa che vince 11 game consecutivi conquistando la seconda semifinale in due settimane. Per lei, adesso, Venus Williams. La tennista statunitense, testa di serie numero 4, ha liquidato senza troppa fatica la polacca Agnieszka Radwanska, decima forza del tabellone: 6-1 6-2 il finale.

Tennis, presentati a Roma gli Internazionali Bnl d’Italia 2009

tennis

Presentati oggi allo Stadio Olimpico gli Internazionali Bnl di Tennis 2009. La competizione, in programma dal 25 aprile al 9 maggio a Roma, vedrà scendere in campo i migliori 44 tennisti del mondo e 24 tra le migliori 25 giocatrici. Da Nadal a Federer, dalle sorelle Williams alla Sharapova. La 79/ma edizione degli Internazionali BNL d’Italia di tennis vedrà in campo tutte le principali stelle del ranking mondiale. Due gli italiani ammessi di diritto al main draw: Andreas Seppi e Simone Bolelli. Tre, al momento, le tenniste italiane ammesse al tabellone principale: Flavia Pennetta, Sara Errani e Francesca Schiavone.

Il torneo maschile è uno dei 9 “Masters 1000” che da quest’anno sostituiscono il vecchio circuito denominato Masters Series. Il montepremi è passato da 2.270.000 a 2.750.000 euro. Aumentato anche il montepremi del torneo femminile, che è uno dei “Premier 5” del circuito WTA: da 1.340.000 a 2.000.000 di dollari USA. Al torneo, dotato così di un montepremi complessivo di oltre 4 milioni di euro, gli organizzatori contano di superare il record di pubblico stabilito la scorsa edizione: 162 mila spettatori paganti. Per l’occasione la capienza del campo centrale, è stata portata a 9.500 posti.

La prova maschile prenderà il via il 25 aprile, quella femminile il 3 maggio. Le due principali novità in cartellone sono il “big sunday” del 3 maggio, quando si giocheranno contemporaneamente la finale maschile e il primo turno femminile, e l’anticipo al sabato della finale femminile il 9 maggio.
Le fasi decisive di entrambi i tornei saranno ancora una volta trasmesse in diretta da Italia 1, che da cinque anni è il broadcaster in chiaro degli Internazionali BNL d’Italia. SKY Sport trasmetterà tutte le sessioni di gioco del torneo maschile sui propri canali satellitari, mentre il torneo femminile sarà integralmente trasmesso da SuperTennis, il canale tv della FIT.

Info: www.internazionalibnlditalia.it