Roma, la serata di gala del Premio Colosseo

Si è svolta sulla Terrazza Caffarelli in Campidoglio la serata di gala del Premio Colosseo, bandito dal Comune nell’anno del bimillerario di Vespasiano Flavio, costruttore del monumento simbolo di Roma. Il premio è destinato a chi, con il proprio impegno e la propria opera, tiene alto il prestigio della Città Eterna nel mondo.

Il primo Premio Colosseo, una scultura in fusione d’argento del maestro Codognotto, è stato già consegnato dal sindaco Alemanno al Maestro Franco Zeffirelli per il suo ”Omaggio a Roma”, il cortometraggio presentato alla Festa del cinema.

Un altro Premio Colosseo è stato assegnato alla Stampa Estera, “un’associazione che da 96 anni garantisce e facilita la professione dei corrispondenti esteri in Italia. Questo premio testimonia il valore che Roma attribuisce a tutti i giornalisti che lavorano in Italia e contribuiscono così a costruire e restituire al mondo l’immagine della Capitale e del nostro Paese”. Ha ritirato il premio il presidente Maarten van Aalderen.

Premiata anche la DRV – Deutscher Reise Verband – “associazione tedesca che rappresenta sia operatori turistici che agenzie di viaggio e si fa portavoce delle diverse problematiche del settore presso il governo nazionale e presso i governi esteri”. Il premio, ritirato dal vice presidente Hans Doldi, “è un segno di riconoscimento per il grande affetto che i turisti tedeschi ogni anno dimostrano per la nostra città”.

Roma è capitale anche di eventi sportivi – Champions League, mondiali di baseball e di nuoto – che contribuiscono all’aumento dei flussi turistici verso la città. Un anello d’oro raffigurante il Colosseo è il riconoscimento per una rappresentante del mondo dello sport, Alessia Filippi.

L’atleta ha conquistato ai campionati del mondo di nuoto di Roma la medaglia d’oro nei 1500 stile libero femminile, stabilendo anche il nuovo record europeo e dei campionati mondiali. Il 1° agosto ha poi conquistato la medaglia di bronzo negli 800 metri stile libero, stabilendo il nuovo record italiano. E’ la prima italiana ad aver vinto un oro in un campionato europeo.

Talenti autentici della Provincia di Roma: Zingaretti premia i 27 under 35


Avete mai pensato di poter avere un attestato di “Talento autentico della Provincia di Roma”???

È quello che hanno avuto gli 86 finalisti che hanno partecipato alla manifestazione tesa a valorizzare i giovani talenti della Provincia di Roma under 35.

Questo pomeriggio, a Palazzo Valentini, sono stati premiati i migliori dal presidente della Provincia Nicola Zingaretti. 27 i vincitori del “Cavalierato giovanile”. Si sono aggiudicati una menzione d’onore, invece, l’imprenditore Luca Ascani, il ricercatore Ruggiero Mango e la nuotatrice Alessia Filippi, argento alle Olimpiadi di Pechino 2008.

Erano state 299 le candidature che erano pervenute dal 10 febbraio al 20 marzo sul sito dedicato alla manifestazione. I 27 vincitori, oltre ad essere nel “cavalierato”, hanno ricevuto un buono di 700 euro per i libri Adelphi. Alle tre menzioni d’onore, invece, un buono da 1000 euro.

Ideata da Giovanni Assogna, l’obiettivo era chiaro: valorizzare i talenti della provincia che si sono distinti nel campo scientifico, imprenditoriale, universitario, delle arti e dello sport. Non saranno certo veri Cavalieri, come quelli nominati dal presidente della Repubblica, ma risulta essere comunque un piccolo segnale che va incontro ai talenti attuali.

Nicola Zingaretti il 10 febbraio – quando è stata presentata l’iniziativa – aveva detto “Proprio nell’anno europeo della creatività la Provincia di Roma mette in campo idee per aggredire il cancro tutto italiano della mortificazione del merito, che muore asfissiato dalla burocrazia. Questo Paese, che vive una fase drammatica dal punto di vista produttivo, ha bisogno di una boccata d’ossigeno attraverso un sostegno a chi merita”.

Pensateci giovani virtuosi, il prossimo anno potreste esserci anche voi!